Nonostante non sia andata proprio come me l’immaginavo.

Nonostante le porte che non si aprono quando dovrebbero.

Io sono sempre qui con il cuore aperto verso il mondo, pronta a farmi sorprendere dagli eventi.

E’ la curiosità che fa da leva nelle giornate in cui manca sia la voglia di svegliarsi che quella per andare a dormire.

E’ la gioia della condivisione con le persone che scelgo che mi fa muovere verso l’indefinito senza avere alcuna garanzia di salvezza.

Sono testarda, ma sono autentica.

Sono incosciente, ma sono felice.

La mia consapevolezza fa più male agli altri che a me.

Nel rosso nei miei pensieri di fuoco prende vita la mia indole selvaggia.

Nel nero della notte senza lumicino prende vita la mia indole tenera.

Vivo di contraddizioni nelle quali spesso non mi oriento.

Non lascio scrivere il mio copione al pessimismo e nemmeno alla mia ingenuità.

Tutto segue il flusso dei miei desideri e delle mie aspettative, driblando paure e rischi senza sosta.

Ho cercato solo dentro di me in questi ultimi anni.

Per certi versi ha funzionato, ma troppi sorrisi sono andati via.

Ho voglia di puntare lo sguardo verso l’esterno, per cercare due occhi nuovi nei quali lasciarmi andare.

Nella magia dell’incontro inaspettato qualcosa cambierà.

Cammina con me -gli dirò- nonostante il mio passo sia discontinuo e spesso frenetico.

Resta con me -gli sussurrerò- nonostante i miei goffi tentativi di resistere agli abbracci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *