Guardaci dritto negli occhi quando tutto ti parla di noi.

Guardaci dritto nel cuore quando il mondo rema contro di noi.

Paghiamo una colpa non nostra che risiede dentro un certificato di nascita.

La nostra luce è iniziata in un posto meraviglioso, ma nel tempo sbagliato.

Questo è il tempo della guerra, della miseria e delle barbarie.

Noi vorremmo solo vivere al meglio delle nostre umane possibilità.

In quale punto del mondo dobbiamo andare a rifugiarci per riprendere a respirare e iniziare a sperare?

Condannati ad una lotta eterna per la sopravvivenza non riusciamo a farcela.

Tra noi e te c’è un grande vetro che rende sporca e opaca la tua visione.

Non credo tu possa girarti dall’altra parte e far finta di non aver visto o rimandare la tua visione.

E’ adesso, dentro questo mare freddo e mosso che combattiamo la nostra Odissea.

Non distrarti fratello nato sulla sonda giusta: dipendiamo anche da te.

Siamo tutti migranti dentro il tempo circolare della storia.

Questo è il tempo nostro nato sotto neri auspici.

Siamo tutti in cerca di una mano tesa che ci aiuti a rialzarci.

Questo è il tempo dei cuori freddi e chiusi che non pensa a noi.

Continua a guardare nella nostra direzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *