Non mi stanco di restare a guardare, fino a quando non trovo il mio punto di luce

Non mi stanco di cercare la bellezza, anche quando sono immersa nell’oscurità senza fondo

Lo affermo con fierezza: oggi non potrei stare in nessun altro posto.

Voglio continuare ad abitare questa mia buffa e incredibile vita.

Resto in compagnia dello stupore, ogni volta che metto il naso fuori casa

Non ho più spazio per l’assuefazione.

Mischio le carte sul tavolo e tutto cambia, a partire dalla variabile tempo.

Il mio tempo viaggia su di una linea che, con leggerezza, cambia direzione di continuo.

Riguardo le mie carte e mi sorprendo ad amare persone che ho appena conosciuto.

La passione forte che ho per i tasselli del mio mosaico non mi lascia più scampo.

Abbandono le quattro mura che troppe volte mi tengono ferma e provo a perdermi dentro la terra nuda

Non cerco alcun equilibrio: con consapevolezza ho scelto di camminare su di un filo sospeso nel vuoto

Voglio cambiare il ritmo del mio respiro più e più volte in una sola giornata.

Oggi eravate chini su di una pagina di un quotidiano, mentre io guardavo le dominanti di colore del nostro cielo.

Mi scoppia il cuore di felicità quando sento il contatto con la vita

E’ in questo momenti che ho bisogno di muovere le mani per disegnare le parole che non riesco a pronunciare.

Lo so che da lontano mi stai ascoltando, mi stai leggendo e tante volte incroci i miei sguardi

Verrà il tempo per noi di avvolgerci dentro una pelle che non è solo la mia e non è solo la tua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *