Adesso andiamo, amiche e sorelle mie, è tempo di tornare a casa.

Adesso andiamo, compagne di mille avventure finite nella notte.

Questa volta, ragazze, non facciamo bilanci, ve ne prego.

Ad ogni tramonto ci viene su, sempre lo stesso rigurgito di malinconia e di rimpianti che ci blocca il cammino.

Fermiamoci e restiamo dentro la bellezza che abbiamo creato, anche se non è proprio quella che abbiamo sognato.

Non c’è più alcuna oscurità pronta a portarci via: siamo solo dentro una grande pausa passeggera.

E se usassimo questa pausa per fissare, nella memoria, i nostri punti oscuri per poi colorarli di vita?

Ogni ostacolo è solo una occasione per cambiare punto di vista.

Cadiamo e ci rialziamo per vedere di più e più a lungo.

Sono convinta che ogni momento del percorso ha una luce diversa che cade sulla nostra pelle solo per illuminare un punto preciso.

Siamo pronte a guardare tutto per poi accoglierlo?

Siamo pronte a prendere la vita che c’è tra le nostre mani senza buttare più un occhio al passato e uno al futuro?

In questo preciso punto e proprio in questo momento c’è una voce sottile dentro di te che chiede la tua attenzione.

Non distrarti in mille rigagnoli di pensieri che deviano l’acqua dal suo corso naturale.

Respiramo questo momento della nostra vitta che ci tiene ancora unite su questa terra solitaria.

Godiamoci quello che c’è tutto attorno a noi: è tantissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *