Tu non ti accontenti: vuoi sempre saperne di più.

Tu non ti accontenti: vuoi arrivare sempre un po’ oltre.

Cammini con un occhio avanti e uno indietro, perchè non vuoi perderti nulla di quello che accade attorno a te.

Non pensi a una idea di limite, come rifugio ai mille affanni quotidiani che tante volte ti cadono addosso.

Ogni confine è soltanto un nuovo inizio: non c’è tempo per fermarsi.

Punti un piede dietro l’altro, in un continuo inanellarsi di nuovi segni da lasciare sul campo.

Sei certa che questi segni siano i tasselli del tuo grande mosaico: prima o poi lo vedrai il grande disegno.

Sono tante le decisioni da prendere.

Punti lo sguardo in alto perdendoti tra le nuvole, oppure resti a terra a guardare quello che ti verrà incontro?

Hai una unica certezza che non vacilla mai: tutto va semplificato, scarnificato, ridotto a puro segno.

Qualcun’altro l’ha detto prima di te: è nel meno che c’è il più.

Corri verso la meta con le mani piene di tutto il superfluo da buttare oltre il tuo fotogramma di vita.

Ti fermi ad ascoltarti e nuovamente ti accorgi che manca ancora qualcosa al tuo arrivo.

Hai bisogno di uno sguardo caldo e amorevole pronto ad accoglierti e a tenerti con se.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *