Sorpresa dal vento mentro cammino da sola.

Sorpresa dal vento quando la strada si riempie di sole.

Cammino dentro ai miei pensieri tutte le volte in cui ho bisogno di sentirmi.

Il rumore del mondo mi confonde.

Resto in attesa di un segno chiarificatore, quando non so come muovermi, per poi trovarlo dentro di me, solo quando mi metto in ascolto.

E’ in questa luce, che sembra volgere al termine, che tutto prende vita.

Finalmente viene a galla la porosità della materia che mi abbraccia.

Lo so che tutto si trasforma e che non esiste quel “per sempre” con il quale ci hanno cresciuto.

Non posso impedire, però, ai miei capelli al vento di giocare, così come non posso impedire alla mia anima sognatrice di prendere il volo.

Vado dove riesco a ad arrivare con la mia luce e resto fino a quando l’aria mi regalerà l’ultima carezza sul viso.

Non è più il tempo della rassegnazione o della attesa infinita.

Questo è il tempo di raccogliere i frutti che ho seminato con certosina pazienza e con folle creatività.

So dove sto bene, ma il mio cuore irrequieto non ha trovato ancora pace.

Continuo a camminare con morbida lentezza.

Continuo a sorridere all’acqua e al fuoco e  poi all’aria e alla terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *