Vacanze: è tempo di viaggiare.

Sei pronto a mettere tutta la tua vita sul tasto “pausa”, prima di partire?

Vacanze: è tempo di viaggiare.

Sei pronto a lasciare a casa i tuoi pensieri cupi e a portare in valigia solo la tua spensieratezza?

Io la rimando sempre questa mia partenza estiva.

Non sono mai pronta a mollare gli ormeggi con i quali ho convissuto per un anno intero.

Tergiverso, guardo nella direzione opposta e resto aggrappata con le unghie e con i denti alle mie ansie esistenziali.

Ci conosciamo da una vita intera: forse dovrei portarle in vacanza con me, ma so che non entrerebbero in valigia.

Metto la musica a un volume alto, respiro abbondantemente come quando si scende sott’acqua senza bombole e inizio il mio rituale.

Preparo una abbondante dose di curiosità, prendo brandelli di leggerezza e li ripiego con cura e poi raccolgo ogni sorta di simulacro di serenità che immagino possa servirmi.

Il tempo scorre inesorabile e veloce, mentre io resto immobile e muta a guardare tutti gli angoli della mia casa in cerca di un segnale di via che tarda ad arrivare.

Cerco un gancio con il mondo esterno: mando messaggi nell’etere chiedendo ogni forma di accoglienza.

E’ tempo di partire, con l’animo sospeso in un presente infinito che non conosce soste.

Finalmente ritorno a respirare: ho integrato la mia luce e il mio buio.

Vado incontro alle mie nuove immagini: so che mi faranno compagnia ogni volta in cui avrò bisogno di tornare a sentirmi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *