Fino all’8 dicembre presso la Casa dei Tre Oci a Venezia sarà possibile visitare l’esposizioneSguardo di Donna, curata da Francesca Alfano Miglietti e allestita dallo stilista Antonio Marras.

La selezione delle opere, durata due anni, raccoglie 270 fotografie scattate da 25 artisteprovenienti da luoghi diversi, e ha lo scopo di rappresentare diverse tematiche che coinvolgono il mondo femminile: conflitti, violenze, trasformismo sessuale ed altri temi. Il tutto esposto tra gli allestimenti poetici e simbolici dello stilista sardo Antonio Marras.

Lo scopo della mostra è così spiegato:

Sguardo di Donna intreccia le esperienze vissute attraverso gli occhi delle autrici, tutte rigorosamente donne e tutte guidate dal mezzo fotografico, che diviene una sorta di coscienza del mondo, testimone di quello che spesso viene occultato, ma capace di mantenere una coesione alla realtà di persone e luoghi. Ogni opera diventa la provocazione di un dialogo profondo e intimo tra i soggetti delle foto e lo spettatore, raccontando uno scorcio indefinito della comune condizione umana, un invito alla consapevolezza dell’esistenza di mondi differenti e spesso estranei uno all’altro.

Le 25 autrici sono: Diane Arbus, Martina Bacigalupo, Yael Bartana, Letizia Battaglia, Margaret Bourke-White, Sophie Calle, Lisetta Carmi, Tacita Dean, Lucinda Devlin, Donna Ferrato, Giorgia Fiorio, Nan Goldin, Roni Horn, Zanele Muholi, Shirin Neshat, Yoko Ono, Catherine Opie, Bettina Rheims, Tracey Rose, Martha Rosler, Chiara Samugheo, Alessandra Sanguinetti, Sam Taylor-Johnson, Donata Wenders, Yelena Yemchuk.

SGUARDO DI DONNA è ideata e promossa da Tre Oci, prodotta e organizzata da Civita Tre Venezie in collaborazione con il Corriere della Sera e La27esimaOra, Fondazione Teatro La Fenice di Venezia, Tendercapital, Colorificio San Marco.

Ulteriori info qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *