Il pensiero creativo al servizio della fotografia digitale
L’origine di ogni fotografia non è né la fotocamera né la scena osservata attraverso il mirino: è la mente del fotografo. È qui che si crea l’immagine che verrà trasmessa alla memory card o alla pellicola.
Approfondendo il discorso iniziato con il best seller internazionale L’occhio del fotografo, Michael Freeman svela il mistero che si cela dietro la creazione di immagini efficaci.
Più di qualsiasi altra forma d’arte, la fotografia deve costantemente affascinare e sorprendere lo spettatore. Esplorando lo stile e la tecnica dei più grandi fotografi del mondo, questo libro spiega che cosa rende speciale uno scatto.
Entrando nella mente del fotografo, il lettore imparerà a evitare i cliché, scoprirà i corsi e ricorsi della storia di quest’arte, e riuscirà a gestire al meglio la luce e ad affrontare gli imprevisti.

Il seguito del best seller internazionale L’occhio del fotografo
Michael Freeman è un fotografo e uno scrittore di fama internazionale, specializzato in viaggi, architettura e arte orientale. Conosciuto per la sua abilità nel trattamento dell’immagine, ha collaborato a lungo con la rivista dello Smithsonian Institute e con molti editori di caratura internazionale. Le sue foto sono apparse sulle pubblicazioni di Time-Life e su Reader’s Digest, Condé Nast Traveller e GEO; attualmente lavora per Photo District News. I suoi numerosi libri sulla fotografia hanno venduto complessivamente oltre un milione di copie.
Logos

Comments are closed.